Da “IL GAZZETTINO” del 13/06/2000


”Tornavento” un Cd da ascoltare a...


”Basso Volume”





Michele, Mattia, Dante, Umberto, LucaCaorle Hanno iniziato in sordina, strimpellando qui e la ed in un paio d’anni sono riusciti ad incidere un loro primo Cd e soprattutto a farsi conoscere ed apprezzare a Caorle dove ogni tanto riescono ad esibirsi in pubblico. Sono i ”Basso Volume”, cinque ragazzi caorlotti che compongono il più classico dei complessi musicali e che suonano, in maggior parte, canzoni composte da loro stessi. Luca alla chitarra. Dante l’altra chitarra e voce soli sta, Umberto al basso, Mattia alle tastiera e Michele alla batteria compongono il complesso sorto nel 1995 e che dopo un travagliato inizio si sta ora imponendo sui gusti musicali dei giovani di Caorle.I cinque ”Basso Volume”. Si può definire musicalmente interessante la loro prima esperienza con la sala di incisione ed il Cd in circolazione, dall’emblematico titolo ”Tornavento” che raccoglie 9 brani scritti e composti dal complesso, rappresenta una sintesi delle capacita musicali ed interpretative dei ragazzi. Che ora, sotto la guida di un esperto arrangiatore stanno completando la loro seconda esperienza discografica. Ma ”Tornavento” e un Cd da ascoltare con attenzione anche per la qualità dei testi che raccontano storie di esperienze quotidiane e storie d’amore; infatti il vento del titolo ha il significato di amore. Bravi quindi questi ragazzi che hanno deciso di cantare so- lo canzoni italiane concedendosi qualche eccezione solo con i brani stranieri più importanti ma comunque sempre tradotti in italiano. E già cresce il numero dei loro fans che girano per Caorle con le colorate magliette del gruppo e partecipano a tutti i loro concerti.


Gianni Prevarin